Cerca nel BLOG

domenica 21 novembre 2010

Solidarietà a Emanuele Mastrangelo

Invito alla lettura dell'articolo di Alberto Lancia, recentemente apparso sul sito di "Storia in Rete". Non mi dilungo in quanto il pezzo è assolutamente esaustivo, così come il suo titolo: "Prove false e diffamazione per imporre la vulgata in Wikipedia". Desidero esprimere la massima solidarietà al redattore di "Storia in Rete" Emanuele Mastrangelo, indipendentemente dalle sue idee, dalle sue tesi, dalle sue posizioni. Wikipedia censura, occupa gli spazi liberi, espelle le coscienze non allineate. E' assurdo. Il libero pensiero si combatte (ammesso che vada combattuto) con il libero pensiero. Le censure, vecchie e nuove, denotano immaturità e fragilità intellettuale. Ieri come oggi.

43 commenti:

Anonimo ha detto...

Wikipedia è stata sopravvalutata, forse per questo ritiene di dover dettar "legge" su argomenti sensibili e/o scarsamente elaborati durante i decenni. Affermare che certe storie non si toccano, o una certa storia non si tocca è impensabile oltre che puerile. Concordo: siamo di fronte ad una profonda immaturità intellettuale.

Anonimo ha detto...

Mastrangelo ha sistematicamente falsificato le fonti ed è stato democraticamente giudicato inadatto a contribuire l'enciclopedia.
Sostituire una vulgata con un'altra vulgata non è una buona idea.

Andrea Biscàro ha detto...

I contributi in una libera enciclopedia come Wikipedia non posso essere adatti o inadatti. Vanno ripensati spazi interni (pubblicabili) di discussione, di dibattito. Così come si dovrebbe dibattere sul concetto di giudizio democratico legato alla realtà di Wikipedia. Cosa significa "democraticamente giudicato"? E lo dico senza toni ironici o polemici. Quel che scrive l'Anonimo del 26/11 non lo condivido, ma non mi sognerei mai di non pubblicarlo. Democraticamente lo pubblico, e lo rispetto.

Emanuele Mastrangelo ha detto...

L'anonimo (che fa bene a restar tale) che continua a dire che avrei falsificato le fonti farebbe bene a rileggersi tutto quello che è stato scritto. E' vero che ripetere una menzogna 1000 volte la farà prendere per vera, ma l'uso deliberatamente distorto e tendenzioso delle citazioni usato per farmi fuori è talmente spudorato e palese che chiunque può farsi un'idea dei metodi da dittatura che sono stati usati.

Andrea Biscàro ha detto...

L'Anonimo (peccato non poterlo chiamare per nome) del 26/11 scrive, fra l'altro: "Sostituire una vulgata con un'altra vulgata non è una buona idea". Ciò sta a significare che su Wikipedia è riportata una vulgata? In effetti ha ragione: sostituire una vulgata con un'altra di segno opposto che senso ha? Verità parziale (o strumentale) era la prima, verità parziale (o strumentale) è la seconda. Tuttavia, si presenta un problema: si dovrebbe "democraticamente giudicare inadatto" (cito sempre l'Anonimo) anche il redattore dell'attuale vulgata e quindi escluderlo da Wikipedia. No, gentili lettori, non funziona così la partecipazione popolare, quella matura, scevra da nostalgie politiche, demagogia (di qualsiasi colore) e terga incollate a fittizie poltrone. Spazi, mancano gli spazi per un confronto "interenciclopedico".

Anonimo ha detto...

... Questa è l'ennesima differenza che passa tra la "criminale dittatura fascista", che con Giovanni Gentile aveva chiamato persino gli antifascisti a collaborare con il progetto dell'enciclopedia Treccani, e la nostrana "democrazia liberale" che censura vergognosamente chi osa mettere in discussione i Sacri Dogmi della Vulgata Resistenziale. Si sprofonda ogni giorno nel ridicolo più totale.

Aquila ha detto...

... Questa è l'ennesima differenza che passa tra la "criminale dittatura fascista", che con Giovanni Gentile aveva chiamato persino gli antifascisti a collaborare con il progetto dell'enciclopedia Treccani, e la nostrana "democrazia liberale" che censura vergognosamente chi osa mettere in discussione i Sacri Dogmi della Vulgata Resistenziale. Si sprofonda ogni giorno nel ridicolo più totale.

anna ha detto...

Il dialogo è sinonimo di unita':chi dialoga puo' crere nuovi contatti, stimolare amicizie
e creare legali.
Insomma abbatte ogni barriera umana

Sergio aka the Blackcat ha detto...

Vorrei fare una precisazione. Emanuele Mastrangelo non è stato bandito da Wikipedia perché è fascista o comunista o altro. È stato escluso dalla contribuzione per palese incompatibilità con il progetto. Wikipedia NON HA il compito di riscrivere la storia: essendo una fonte non primaria ha il compito di riportare, su una data materia, quello che le fonti storiografiche, scientifiche, sportive UFFICIALI riportano. Qualsiasi tesi revisionista di stampo pubblicistico (quindi non avente ancora rango di ricerca storiografica unanimemente assimilata), qualsiasi teoria scientifica non vagliata (vedi fusione fredda, terapia Di Bella, etc.), qualsiasi teoria economica (signoraggio, et similia), a norme di policy non devono avere il c.d. “ingiusto rilievo”: ovvero, essere presentate con la stessa rilevanza e “dignità” della storiografia ufficiale, che — potrà essere un modo un po’ ipocrita di pararsi dietro un dito, lo riconosco, ma è l’unico modo per tagliare la strada a interpretazioni personali e ricerche originali basate su fonti discutibili e non intersoggettivamente autorevoli — è quella cui quando si redige una voce su Wikipedia si è tenuti a considerare in via prioritaria quando non addirittura esclusiva.

Il problema di Mastrangelo è che ha voluto usare le pagine di Wikipedia per tentare di riscrivere la storia, cosa che non compete a nessuno di noi, non importa quali siano le nostre preferenze politiche (sarebbe stato lo stesso se qualcuno avesse voluto fare lo stesso, che so, nei confronti della Guerra civile di Spagna), e di imporre come “autorevoli” fonti che al più fanno capo alla pubblicistica e non alla storiografia, oppure quelle di raccontare il “fattariello” per elevarlo a paradigma di una stagione particolare della storia italiana. Nelle guerre civili ci sono persone, da una parte e dall’altra, che cercano di trar partito dalla cosa e magari hanno il pretesto per regolare conti personali: ma usare magari un episodio poco edificante per fare una voce a tema che tenti di screditare una stagione di lotta è un tentativo (da qualsiasi colore politico provenga) malriuscito di uso politico di un mezzo di divulgazione di conoscenza. Ripeto, Wikipedia è un’enciclopedia, con tutti i suoi limiti ed errori, e un cantiere aperto: ma ha regole minimali da seguire, e Mastrangelo non si è attenuto neppure a quelle.

A margine: se qualcuno vuole chiedersi chi sono, basta cercare il mio nick su it.wiki.

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Carissimo Blackcat, sarà forse come dici tu, che non sono stato bannato per motivi politici, ma restano fermi due punti che dovrebbero far pensare:
1) tutti coloro (tu per primo) i quali si sono pronunciati per il mio ban sono militanti conclamati - cosa che traspare dai loro babel o dalle loro parole (per tacere della chat, dove lurko spesso e volentieri, e dove vedo che le ipocrite buone maniere da "niente attacchi personali" vengono messe da parte) - e per converso, tutti coloro che mi hanno difeso sono utenti politicamente neutrali.
2) le prove addotte per farmi fuori erano palesemente false (la citazione di Gianni Oliva una riga sì ed una no...) e nessuno di quelli coi pulsantini ha mosso un ciglio per sanzionare l'utile idiota che ha fatto da testa d'ariete per l'apertura del mio processo-farsa dal finale già scritto.

Ciò premesso, dov'è che avrei tentato di riscrivere la storia? A me risulta che tutti - e sottolineo TUTTI - i miei contributi sono rimasti più o meno intatti su wiki.

Se ti riferisci alla Guerra civile italiana, che la mia amica Cecilia ha voluto inserire a tutti i costi, ti faccio notare che non è una "ipotesi di studio", una "tesi minoritaria" o come hai scritto tu "una tesi revisionista di stampo pubblicistico". La bibliografia scientifica e accademica in materia è sterminata, e a difendere l'ultimo ridotto della vulgata ci sono solo - guarda caso! - i veterocomunisti con il mortaio in giardino, visto che perfino i Piddini (come Violante, Oliva o Pansa) hanno da tempo accettato questa dizione storiografica.

Il che, tanto per cambiare, dimostra che delle due, l'una: o sei ignorante (nel senso che ignori tutta la storiografia dal 1990 ad oggi) oppure sei in malafede.

Ah, no, tertium datur: può essere benissimo che non sei ignorante affatto, ma che con un'abilissima manovra acrobatica da perfetto pensabenista orwelliano riesci a pensare tutto e il suo esatto contrario restando perfettamente coerente alla tua impostazione ideologica di partenza.

E con questo, ti saluto, lasciandoti allo sport della caccia all'IP anonimo dietro cui edito da un bel pezzo e con la sconsolata ma ahivoi realistica considerazione del livoroso Vito: ogni giorno che passa perdete un centimetro di terreno. Inesorabilmente.

Emanuele Mastrangelo

PS. non troverai il mio IP nelle discussioni sulla Guerra civile. Non sono tanto stupido da dare il pretesto a voi criccaroli di fare l'ennesimo colpo basso. Anche se - a ben vedere - di pretesti oramai nemmeno ne cercate più.
Ricorda, un centimetro al giorno!

Anonimo ha detto...

Caro Mastrangelo, probabilmente qui ti conoscono meno che su it.wiki. Anche perché su it.wiki non passerebbero certe inesattezze (che voglio attribuire a scarsa informazione o a leggerezza, non certo a malafede) quali «tutti coloro (tu per primo) i quali si sono pronunciati per il mio ban sono militanti conclamati». Conclamati di che, dal momento che l'unica mia dichiarazione politica sulla mia pagina utente è: «tanto per precisare, questo utente rifiuta di vedersi attribuita qualsivoglia etichetta politica, sia di Destra che di Sinistra e, già che ci siamo, il discorso si estende pure a quelle di Centro»? Io agisco per l'enciclopedia, non per un qualsivoglia ideale politico, e lasciami dire che è stato proprio questo tuo atteggiamento polarizzante, cioé nasconderti dietro il dito della persecuzione politica, che ti ha aperto la strada al ban. Avessi affrontato un discorso serio di merito delle fonti e non ti fossi irrigidito a voler considerare la pubblicistica degli ultimi 20 anni come oro colato solo perché poteva essere vista come di segno opposto alla vulgata pre-1990 (a margine, non vige il principio d'autorità, quindi se i Piddini dànno una patente di legittimità a degli studi non vuol dire niente, la storia della Resistenza non è appannaggio culturale del PD, né Pansa è uno storico, visto che è un giornalista e la sua attività attiene alla pubblicistica e non alla ricerca storica), oltre a porti in un modo eminentemente antiwikipediano, ti è costato parecchio. Quanto al perdere un centimetro di terreno al giorno, ricordati che c'è gente come Gentedo che si è visto tutto il range IP bloccato per un anno, quindi se c'è da metter mano a queste raffinatezze non c'è problema. Basta solo chiedere e sarà dato.

Sergio aka the Blackcat ha detto...

Ah, dimenticavo, sono sempre io, quello di prima...

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Caro Sergio, meno male che le cronologie su wikipedia ci sono, così puoi andare a vedere tu quante volte sono stato attaccato con l'accusa di essere un neonazifascista e quante volte invece io l'abbia "buttata in politica". Naturalmente per te vale sempre il "ripetere 50 volte una menzogna la farà passare per verità" di goebbelsiana memoria.

Il mio ban non è stato deciso per i motivi che dichiari tu. Siamo proprio al "m'intorbidi l'acqua"!! (D'altronde che aspettarmi di diverso da un criccarolo esperto nell'arte sublime del bispensiero?).
E' stato deciso perchè avevo spinto troppo in là le mie argomentazioni sullo scandalo che un'enciclopedia che deve essere "libera" invece nei confronti della storia italiana più recente è obbligata ad assumere il POV dei residuati bellici veterocomunisti.
- Intollerabile che su Wikipedia non esista una voce sulla Guerra Civile.
- Intollerabile che la Guerra di Liberazione sia un redirect a "Resistenza" e che in questa i militari regolari siano citati a mala pena di striscio.
- Intollerabile che concetti ormai acquisiti dalla storiografia accademica e dalla divulgazione siano considerati "POV minoritari" mentre il vero POV minoritario - quello di una banda di veterocomunisti arroccati sulle posizioni di Rendina e D'Orsi - sia gabellata e imposta come una posizione "neutrale".

Per aver gridato - e soprattutto ARGOMENTATO CARTE ALLA MANO - questo scandalo, sono stato buttato fuori. E sai bene come, visto che anche tu eri nella canea che insaponava la corda.
Con prove false (Oliva citato una riga sì ed una no), tramite un abile lavoro di trolling legalizzato dai criccaroli coi pulsantini ben coordinati alle spalle da gente che fa continua professione di militanza politica e non fa mistero di fare l'admin per assicurare a Wikipedia una posizione di retroguardia. E chi sosteneva l'infamia del mio processo è stato intimidito e alcuni addirittura bloccati per diversi mesi.
Amico del sole!! Questo si chiama STATO DI POLIZIA! Che farfalle andiamo cercando sotto l'Arco di Tito?

L'accusa è stata di "programmaticità" e di "falsificazione delle prove", mentre tutto delle mie azioni dimostra l'esatto contrario di questo. E tutti i miei interventi sono ancora là, nonostante fosti proprio tu a proporre "l'epurazione" dell'NS0 da tutti miei contributi. Lo ricordi, caro il mio funzionario del Ministero della Verità?

Di fronte a tanta merda anti-wikipediana non provi un briciolo di vergogna? Continui ad affermare di agire "nell'interesse dell'enciclopedia" tollerando il POV, i troll, le macchinazioni e i gruppi programmatici, addirittura la falsificazione delle fonti, gli attacchi personali e ogni altra più schifosa forma di violazione dei Cinque Pilastri. Ce ne vuole di faccia di culo per avallare e appoggiare queste porcate ma insistere di farlo "nell'interesse dell'enciclopedia"!!

La storia va avanti ed è andata avanti. Non siamo più nel 1990, siamo nel 2011. E' "recentismo" secondo te? Dovrebbe esserci un limite al ridicolo...
Tu, voi, siete come quelli che non volevano guardare nel cannocchiale di Galileo per non vedere i satelliti di Giove. Beh, allora come oggi avete già perduto. Anche se ci vorrà molto tempo.

Puoi bannare tutti gli IP che credi. La rete è infinita, come le risorse per aggirarvi. A voi resta solo il rabbioso onanismo di bloccare qualche numero anonimo (e magari non sono manco io!!) mentre magari io edito tranquillamente sulle pagine che meno vi aspettate.
Au revoir, Shoshana!

Emanuele Mastrangelo ha detto...

PS. siccome so lurkare benissimo in chan, le matte risate che mi son fatto sui commenti di voi criccaroli sulla mia citazione di "Inglorious Basterds" finale... se facessero le olimpiadi della cialtroneria, sareste talmente cialtroni da arrivare secondi!
In compenso arrivereste primi alla gara dei merluzzi abbocconi del primo pastone che gli buttano in acqua...

Sergio aka the Blackcat ha detto...

Mastrangelo, purtroppo *per te* le cronologie su Wikipedia ci sono. Si tratta di una questione di stile, speravo che almeno questo lo avessi conservato (e no, non vale far conto sul gran numero di edit, perché su it.wiki c'è gente che non dimentica): tu mi hai detto nel lontano giugno del 2009 (http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Wikipedia%3AUtenti_problematici%2FEmanuele_Mastrangelo%2F14_giu_2009&action=historysubmit&diff=24713215&oldid=24713209): «Sergius. Non scherzare. Se mi bannano, mi bannano. Non rientrerei dalla finestra», e poi ieri mi rispondi «E con questo, ti saluto, lasciandoti allo sport della caccia all'IP anonimo dietro cui edito da un bel pezzo». Non sono io che pecco di coerenza, ma tu. Tra l'altro non hai risposto alla mia domanda: dove mai si evincerebbe che io sia schierato, visto che semmai le mie posizioni non hanno mai toccato di striscio la resistenza o la c.d. guerra civile italiana, argomenti sui quali non ho mai editato? Quanto al "voi" sul chan, trova mai un intervento dove il sottoscritto ti abbia mai nominato.

Anonimo ha detto...

Ma come Blackcat che fa le pulci a Msastrangelo per "incompatibilità con l'enciclopedia".
Tu che in gioventù wikipediana fosti una delle utenze programmatiche più famose per instillare le vedute dell'UAAR (Che per essere atei e razionalisti talvolta ci vanno un pochino pesante col loro POV), e arrivasti anche a dare della "truppa cammellata del Pastore Tedesco" al famigerato Montesacro... E ora è lui che fa la truppa cammellata dell'unico vero difensore di wikipedia, il sommo Montesacro. Specialista nel giocare con le regole, come dimostra il recente uso delle sue peculiarità di amministratore un giorno prima della scadenza. Per non parlare della sua personale interpretazione delle regole. W la coerenza di wikipedia. cfr. http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_problematici/Blackcat/20_feb_2007

Un ex wikipediano che si diverte ancora a curiosare in chat

Sergio aka the Blackcat ha detto...

Avrò fatto sì e no un centinaio di edit, su più di 80.000 che ne vanto su it.wiki, su voci religiose. E comunque la mia attività - che tu chiami programmatica - è consistita nel:

1. Eliminare un sito apologetico su Pio XII di impronta chiaramente filonazista (essendo stato Pio XII uno dei più grossi collaboratori del nazismo);
2. Introdurre una fonte (ufficiale) che diceva che prima del 1965 la Chiesa non ha mai parlato di eutanasia, e un'altra che provava che prima del 1940 la Pontificia Accademia delle scienze aveva ammesso un fautore dell'eugenetica, questo per annullare l'affermazione (POV) che diceva che "storicamente la Chiesa è sempre stata contro eutanasia ed eugenetica", il che non era vero.

E comunque se non sbaglio, i miei "antagonisti" sono tutta gente oggi insaluta ospite perché bandita infinito in quanto l'hanno fatta fuori dal vasino un po' troppe volte (forse pure tu che non hai le palle per firmarti), il che dimostra che avevo ragione io ad appioppar loro randellate (e forse anche a te), dal momento che questo è quello che si meritano i Vaticopediani.

E tranquillo che quando ne ho la possibilità altre randellate non gliele risparmierò se non stanno al loro posto e non contibuiscono comm'il faut. Comunque tutto questo non c'entra né con Mastrangelo né con la discussione in corso, dal momento che si sta parlando di uso improprio di fonti e di mancanza di loro contestualizzazione: Mastrangelo ha la grave colpa di ritenere tutta la storiografia ante-1990 carta straccia e di decidere quali storici mettere e quali no in base a quanto collimano con le sue preferenze politiche, laddove invece bisogna solo usare solo fonti storiche non controverse e comunemente accettate (e non mi risulta che la storiografia post-1990 lo sia).

Comunque, Mastrangelo, invece di mandare avanti gli anonimi a contestarmi cose delle quali invece non mi vergogno affatto perché le rifarei in toto, sei sempre in debito di due risposte (più le altre cui non hai mai risposto nelle segnalazioni di problematicità):

1. «Sergius. Non scherzare. Se mi bannano, mi bannano. Non rientrerei dalla finestra», E invece sei rientrato. Come si spiega questa incoerenza (o venir meno alla parola data?)
2. Mi hai dato del "politicamente schierato". Dove mai si evincerebbe che io sia politicamente schierato, a meno di non fare processi alle intenzioni?

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Suvvia, Sergio, non facciamo i bambini: "avevi detto che non saresti rientrato e invece si qua: incoerente, brutto e cattivo! Ecco, oh, uffa!".
E sì che quella dozzina d'anni anagrafici che dichiari più di me dovrebbero far di te un uomo maturo...

A me della coerenza non frega punto.
Intanto perché ciascuno è libero di cambiare idea (senza essere accusato d'essere apostata, "rovescista" o "revisionista").
Secondo poi perché quella fu la risposta di rito ad una domanda trabocchetto (dalla serie "se risponde 'rientrerò', scatta il blocco infinito", mentre io là stavo lottando per un blocco temporaneo. Ma credi che piscio dal ginocchio?).
Terzo poi, io non sono affatto rientrato con nick alternativo come suggeristi tu. Io ogni tanto edito da qualche ip, peraltro in pagine insospettabili, e finora nessun mio intervento è stato rollbackato (segno che se non leggete la firma "Mastrangelo" sotto, vuol dire che tanto malaccio non devono essere...).

In questo senso sono invece coerentissimo: non m'abbasso a rientrare sotto falso nome come Mazzini-Giorgio Brown proscritto dai Savoia. Se e quando rientrerò in it.wiki sarà col mio vero nome, e sarà il segno che la vostra cricca avrà finito di spadroneggiare. Quando finalmente il metodo scientifico e non l'ideologia guideranno it.wiki, allora io verrò "riabilitato" (si sa, con certe ideologie cose del genere avvengono... si viene proscritti, poi ci sono i XX congressi e quindi la riabilitazione...).

Sergio, quando uno ritiene gli ultimi vent'anni di storiografia una "tesi revisionista di stampo pubblicistico (quindi non avente ancora rango di ricerca storiografica unanimemente assimilata)" o è ideologicamente schierato oppure è talmente ignorante in materia che ancora crede alle minchiate imparate al "catechismo" del Komsomol\FGCI. In tutti e due i casi si tratta di cervello in pappa causa ideologia, perché comunque ci si schiera a favore di una tesi (vecchia e frusta) contro altre. Cambia solo il movente: bispensiero o ignoranza.

Io non ti accuso di incoerenza. Secondo il vostro metro morale siete perfettamente coerenti. Il mondo si divide in "noi, l'ala marciante della storia" e gli altri, tutti nazifascisti, sporchi revisionisti e rovescisti.
(continua...)

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Io accuso la cricca di bispensiero ipocrita e di danneggiamento continuo dell'enciclopedia libera.
Di abuso del concetto di POV e dei pilastri, di giocare con le regole (tanto voi avete i pulsantini e gli altri no). Di aver costruito uno Stato di Polizia in it.wiki dove opporsi ad un admin nel 99% dei casi significa ottenere un nulla di fatto e essere iscritti in un albo nero, e in una congrua percentuale vedersi aperta una contro-segnalazione di problematicità.
Vi accuso di abusare dei tag P per danneggiare le voci che ritenete "politicamente pericolose", di fare esegesi delle fonti (quando un wikipediano dovrebbe fare solo compilazione) ma al contempo di brandire come arma il "ricerca originale" quando strumentalmente vi fa comodo.

Sergio, ricordati sempre che io sono stato bloccato per "falsificazione delle fonti" sulla scorta di citazioni falsificate delle stesse fonti fatte da un troll. E che quando ho replicato mi è stato detto che della mia risposta non importava nulla a nessuno, perchè il vero problema era che "io danneggiavo wikipedia" (così tanto che tutti i miei contributi sono ancora là in bella mostra).

Ricordati che io sono stato oggetto di attacchi personali e professionali violentissimi (prezzolato, i miei libri posso mettermeli in quel posto, frequentatore di "certa gente", pamphlettista etc etc etc). E ho visto admin "accorrere in difesa" di colui il quale mi insultava. Altra gente per aver detto molto meno ai Signori della Cricca si è buscata mesi di blocco. Nomi e fatti cercateli da solo, non sarò io a darteli consentendo ai criccaroli di dire "questi sono amici di Mastrangelo, quindi vanno eliminati per il "bene del progetto", eh!".

Daje, vogliamo andare avanti?
Io mi sto divertendo da matti, anche se oramai risponderti è sparare sulla crocerossa.

La merda, più la impasti e più puzza. Non diventerà mai una torta di cioccolato.

Emanuele

Sergio aka the Blackcat ha detto...

Senti, fai come ti pare, il dato pratico e rilevante è che da wikipedia sei fuori, dopo di che puoi anche atteggiarti a perseguitato politico come ti pare, vedo che l'atteggiamento paga in certi ambienti.

Andrea Biscàro ha detto...

Perchè non provare ad inserire altri soggetti (lettori di Wiki, estimatori e non) nella discussione, tentando di direzionare lo scambio di opinioni su questioni più generali (non generiche), metodologiche, tenendo conto anche del fatto, come avevo già scritto il 26/11/2010, che probabilmente vanno ripensati spazi interni (pubblicabili) di discussione, dibattito... è ovvio, l'ho vissuto sulla mia pelle di studente degli anni 70-80, che la cultura scolastica imperante era quella di sinistra. Questo non sta a significare che se sterziamo a destra abbiamo risolto il problema, anzi! Direi che siamo punto e a capo. Inviterei a prendere come esempio quel pacato revisionismo storico del Risorgimento, ad esempio, diffuso in certi ambienti intellettuali cattolici (escludendo la prof.ssa Pellicciari, a mio avviso eccessivamente di parte)... esiste un Atto di un Convegno, scaricabile dal web, patrocinato dalla Facoltà Teologica di Torino, proprio sul Risorgimento visto dai cattolici. Ecco, questo è uno stile che secondo me premia. Vi invito a rintracciarlo e a scaricarlo...

Sergio aka the Blackcat ha detto...

Andrea, io non sono mai stato comunista né sono innamorato della storiografia comunista (ecco perché contestavo e contesto al Mastrangelo l'accusa rivolta quorum mecum di essere "politicamente schierato"). ANZI, imputo al PCI il fatto di avere avallato nella Costituzione repubblicana un concordato clerico-fascista e di avere ritardato di almeno due decenni l'introduzione del divorzio in Italia perché considerato solo un capriccio borghese. Figurati quindi io come posso sentirmi quando sento tutto ciò che puzza di comunista o di catto-comunista. Né ritengo che la storiografia sulla Resistenza ante-1990 sia un totem. Ma un conto è operare ragionevoli revisioni, un conto tentare di riscrivere la storia. Senza tenere conto che Wikipedia è un'ENCICLOPEDIA COMPILATIVA (mi scuso per il maiuscolo, so che è maleducazione perché è sinonimo di urlare), non è una raccolta di saggetti. Quindi la trattazione deve essere il più piatta possibile. In teoria la deve poter scrivere una persona che ha la terza media e sa i fondamenti di ortografia, grammatica, sintassi e l'intelligenza di sapere dove cercare le fonti. Non è diverso dal fare le ricerche scolastiche a collage. Quindi non è una cosa difficile scrivere su Wiki, ed è una leggenda dire che ci vogliono gli specialisti, visto che Wikipedia non è un trattato specialistico né va presa come fonte unica e primaria. Mastrangelo sopravvaluta Wikipedia, e come lui molti che vorrebbero che una voce esprimesse una tesi invece che fare funzione notarile; in questo senso non mi interesserebbe, se non fosse che poi ogni 200 kb di polemica sul Mastrangelo di turno disperde energie che sarebbero meglio incanalate per fare un onesto lavoro di compilazione.

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Sergio, sì, sì, tutto quello che pare a te. Io "sono fuori" ufficialmente (poi, come ip invece faccio come mi pare) e la cosa va più a svantaggio vostro che mio: non sono più marcabile a uomo e fuori avete fatto una bella figura di merda, da persecutori quali siete.
E il danno è per tutta wikipedia, non certo per me, che continuo tranquillamente - anzi più tranquillamente di prima - a fare il mio lavoro per un'enciclopedia sempre migliore.

Ciò detto, direi che i discorsi con te mi pare che stanno a zero. Tanto il lavoro fatto da te e dagli altri criccaroli è sempre neutrale, oggettivo e ben fatto, e cristallizzare la conoscenza storica a "verità" vecchie di un quarto di secolo è "compilazione" e non piantonare un ridotto stile Fort Alamo. Quanto uscito in librerie, giornali, aule universitarie, convegni negli ultimi venti anni è fuffa revisionista e citare cotanto lavoro vuol dire "riscrivere la storia". Di che parliamo?
Il bello di tutto questo è che sono passato io per "utente programmatico" (ancorchè il mio lavoro sia sempre tutto là, nessuno l'ha epurato... ma naturalmente questo non vuol dire nulla, vero?).

Ci si vede. Buona caccia all'IP e tanti saluti a quel centimetro al giorno che il metodo scientifico vi taglia da sotto i piedi.

ema

Anonimo ha detto...

Caro Blackcat, trovo veramente esilarante il fatto che TU ti permetta di rimprovere a Mastrangelo di essere POV. Poco importa quello che hai scritto nella tua user page (in cui peraltro esibisci un bel babel antiberlusconiano), sono le tue parole ed il tuo operato a tradire il tuo essere schierato politicamente ed ideologicamente.

Dai dimostrazione del tuo POV da militante UAAR anche qui con termini tipo "Vaticopediani" e dando del nazista a papa Pio XII.

admin come Vituzzo e Montesacro stanno all'ANPI (associazione di partigiani comunisti, con tanto di bandierina rossa e stelline gialle nel logo) come tu stai all'UAAR.

Ridicolo poi quando dichiari trionfante che tutti i tuoi oppositori sono stati infinitati. Non è la prova della tua correttezza ma la dimostrazione che quello che dice Mastrangelo è vero.

Tanto per precisare, non mi manda Mastrangelo, che comunque saluto essendo dispiaciuto della sua ingiusta espulsione da wikipedia, alla quale non collaboro più non perché bloccato ma perché disgustato

Sergio aka Blackcat ha detto...

Guarda che io non sono antiberlusconiano, ma antiberlusconista come ogni italiano civile dovrebbe essere, ovverosia fermo oppositore di un metodo di governo becero, populista e basato sul privilegio. come del resto quasi il 60% degli italiani (da come si è evinto dall'ultimo referendum). Comunque, a parte che è fuori tema, ho più rispetto di un Mastrangelo (che almeno sulle sue distorsioni storiografiche ci mette la faccia e il nome, esattamente come faccia e nome ce le metto io) che di te, che ti pari dietro l'anonimato.

Andrea Biscàro ha detto...

Parlare dietro l'anonimato è sempre un rischio... sostanzialmente il rischio di non essere credibili, indipendentemente dalle proprie idee. Suggerisco sempre di firmarsi e così poter iniziare un dialogo, anche acceso, chiamandosi per nome e senza paura delle proprie idee. Onestamente preferisco aver a che fare con il peggio dell'ideologia che con il peggio di una 'idea' che non ha l'ardire di firmarsi perchè ricordiamoci sempre che l'idea dovrebbe essere al servizio dell'essere umano. Dovrebbe, ahimè spesso la Storia ci insegna il contrario....

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Andrea, quando combatti contro una mafia, l'anonimato è necessario.
La gente come Sergio e tutti quelli della sua risma sono lividi vendicativi. Se questo utente ha qualche lavoro a cui teneva particolarmente su wiki e scoprono chi sia, niente di più facile che cerchino di rovinarglielo.

Basti vedere che dopo la sequela di meritatissimi calci in culo che Sergio ha preso qui dentro, per sfogare le proprie frustrazioni è ora tornato in WP a minacciare di problematicità un utente che si sta spendendo per salvare la voce "Guerra Civile in Italia", a metterla in cancellazione e a vomitare bile assortita. Il tutto difendendo l'operato di un noto troll - Crisarco - al quale però facendo il tirapiedi "per la causa" è concesso essere insultante, causare edit war, danneggiare le pagine, causare flame e tutte le altre belle cose che se le fa un utente politicamente non gradito sono causa di blocco immediato.

Il tutto, naturalmente, nel "pieno interesse del progetto", poichè gli ultimi vent'anni di storiografia non cambiano la verità storica. Un po' come gli ultimi quattro secoli di fuffa astronomica non possono cambiare la verità: la terra è ferma al centro del cosmo e il sole ci gira attorno: TUTTI vedono che è il sole che si alza al mattino e cala a sera, e sporchi revisionisti come Galileo non dovrebbero aver posto su un'enciclopedia "popolare e di retroguardia".

Ah, a proposito. Quell'altra testa gloriosa di Stonewall ha insinuato che io "insulterei Wikipedia". "Citazione necessaria", direi. Trovate una sola riga di mio pugno in cui io non insista sull'importanza di questo progetto.
Forse oramai il concetto che it.wiki vi appartiene come fosse Cosa Vostra vi ha talmente permeato le meningi che siete arrivati a considerare ogni "lesa maestà" contro la cricca come "attacco a wikipedia". Ma il danno principale al progetto lo fate voialtri criccaroli.

Vorrei farvi il discorsetto sul fatto che nella storia ogni dittatura che si è avvitata in repressioni, ha fatto martiri, ha censurato, tanto più è andata avanti, tanto più ha causato la propria fine, ma mi pare che con la storia facciate abbastanza a botte. Lasciamo perdere.

Johnlong ha detto...

Mastrangelo,
“Utile idiota”, come maleducatamente ti esprimi, è un insulto che puoi rivolgere a te stesso o ai tuoi “utilmente idioti”, quanto goffi, tentativi di riscrivere la storia su Wikipedia. Se ti fa sentire meglio, se ti fa sentire "più importante" puoi credere al grande complotto comunista ordito contro di te ma la realtà è molto più semplice. Hai voluto bisticciare con me a proposito di quelle che volevi definire “vittime dell’antifascismo” ma sei cascato male, pensavi di risolvere con due citazioni strampalate ma non sei riuscito a sostenere il dibattito senza ricorrere a un errore tipico di chi non ha studiato storia all’università. Mi spiace ma non sarai mai uno storico Mastrangelo: la prima cosa che viene insegnata ai veri ricercatori e di non presupporre un risultato prima dello studio, altrimenti si troverà sempre e ovunque ciò che si vuole cercare. Volevi sostenere una tesi e hai citato a sproposito chi non la pensava come te. Di fronte a questo uso strumentale e falsificatorio delle fonti mi sono insospettito, ho controllato i tuoi edit e in pochi minuti è stato facile vedere una collezione di interventi revisionistici (sui gas i Etiopia, sulla dottrina del fascismo che volevi “democratica”, ecc.). Ti ho segnalato tra i problematici (non era la prima volta che passavi da quella pagina) e la comunità ha deciso. Fattene una ragione e smettila per favore di giocare al franco tiratore su Wikipedia, cosa vile e disonesta. Che adesso affoghi nella bile lo capisco, ma se non lo dai a vedere ti assicuro che sembrerai una persona migliore, altrimenti continua pure a insultare, un metodo degno delle dottrine che difendi.

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Caro Johnlong, il masochismo con cui tu e Sergio venite qua a fare la figura dei cialtroni è degno di miglior causa.

Qui, dove non avete i vostri manganellatori coi pulsantini a difendervi, dovete combattere ad armi pari, e per me "ad armi pari" con gente par vostra è come sparare ad un piccione morto.

Ripetere un milione di volte che "Gianni Oliva sulla guerra civile non la pensa come me" è una bugia e non diventerà mai verità. Avevo già abbondantemente dimostrato in talk durante il mio processo farsa che le citazioni che hai fatto erano costruite artatamente, citando una riga sì ed una no solo quello che ti faceva comodo, quindi traviando COMPLETAMENTE il pensiero di Oliva. Ossia, tu hai fatto - avallato dalla cricca - esattamente quello che io non ho mai fatto e di cui son stato accusato.

Che altro? Ah, sì, le questioni sul sistema "democratico" e sui gas. Ti devo rispondere? Tanto le fonti mie - siccome non danno ragione a te - sono senz'altro sbagliate. Poco importa che, per esempio, sia un volume di un accademico esperto di diritto di guerra della Scuola dello SME di Civitavecchia contro un libro di divulgazione di un giornalista come Del Boca. Del Boca la pensa come te, quindi nella tua testa bacata LUI ha ragione, tutto il resto del mondo ha torto.

Come ripeto, i miei contributi su WP sono così "dannosi" che sono tutti ancora in NS0 e le "purghe" paventate dalle bestie caudate come Sergio e compagnia cantante non si sono MAI verificate. E questo perchè io ho sempre contribuito nello spirito dei pilastri, convinto che bisogna sempre aggiungere informazione referenziata, mai toglierne solo perchè scomoda.

Io, amico del sole, non ho mai avuto paura della verità. Se voi l'avete, e mi pare che la vostra sia fifa blu, dovete covare le vostre gloriuzze su una ben misera catasta di palle se tremate a tal punto davanti alla scienza.

Come ho già detto a Sergio, impuntarsi a non guardare dentro al cannocchiale di Galileo non impedirà la rivelazione delle lune di Giove, nè soprattutto impedirà alle lune di continuare a orbitare attorno a quel pianeta alla facciaccia dei miscredenti.

Ora, leccati le ferite e quando hai voglia di una seconda mano di legnate morali, qui mi trovi.

Johnlong ha detto...

Il tuo modo guerresco e volgare di interagire (teste bacate, piccioni morti, ferite, ecc.) la dice lunga su quali sono i tuoi valori di riferimento. La tua risposta convulsa e animalesca infatti manca di tutto ciò che si addice a un buon ricercatore o a un intellettuale onesto, alla faccia della scienza che invochi pomposamente e a sproposito.
Nel merito ti risposi già nelle sedi opportune e quindi non ripeto il già detto. Comunque erano solo esempi e se ne potrebbero portare molti altri. Tu hai sempre e solo scritto su Wikipedia con l'obiettivo di nobilitare il fascismo e gettare fango sui suoi nemici, quindi certo non puoi impartire lezioni morali a nessuno. Giusto un appunto: prima dicevi che la segnalazione mi era stata "messa in mano" ora dici che sono io ad essermi sbagliato, il tuo analista ha forse curato le tue manie di persecuzione?
Ora se vuoi puoi "manganellarmi" ancora, picchia duro mi raccomando che Galileo sarà fiero di te. Comunque, per quanto ti affannerai a menare in accademia non entrerai mai, perché semplicemente di storia, storiografia e storia della storiografia non sai nulla e mai capirai nulla se non ti levi di dosso questa aggressività e questo approccio militante. Leggiti un bel libro di Bloch (è uno storico) prima di rispondere.

Andrea Biscàro ha detto...

Ho la "vaga" impressione che qui la Storia e le sue interpretazioni (che esistono, al di là dei fatti nudi e crudi, perdonatemi se semplifico) stiano ormai deragliando... da una parte e dall'altra... sarebbe invece interessante assistere e diffondere un confronto (e pure "scontro" civile) sulle metodologie di entrambi.... no?

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Caro Andrea, di metodo con certi signori son piene le fosse. Com'è ovvio dalla mia vicenda wikipediana, qui c'è gente che "la mia è verità, la tua Punto Di Vista" oppure "le mie sono fonti le tue Punti di Vista".

Per tacer poi di bugiardi patentati come questo Johnlong (hai voluto il secondo round? Eccotelo), che è stata la testa d'ariete del mio linciaggio wikipediano con la deliberata mistificazione e falsificazione dei testi di Gianni Oliva, così come la volta precedente fu fatto coi testi di Luciano Garibaldi (col quale ci lavoro... C'è stata gente che voleva saperla più lunga di Garibaldi su come la pensa Garibaldi!! E ovviamente gli è stata data ragione).

Il metodo su Wikipedia è uno solo: CITA LE FONTI. Uno su questa scorta può e deve inserire ogni informazione in proporzione alla sua importanza relativa su un dato argomento.
Ma la cricca ha stabilito che ci sono informazioni "gradite" e informazioni che non lo sono.
Come ben sai facendo questo mestiere, non esistono storici che non abbiano sollevato una controversia. Ma nel caso di un Dennis Mack Smith, si tratta di "volgari calunnie", invece in quello di De Felice è la "dimostrazione" che è uno storico indegno di rilievo su WP. Taciamo poi su personaggi politicamente schierati ma "dalla parte sbagliata": Pisanò è tabù.
Naturalmente la reductio ad hitlerum arriva a livelli da paranoia: Marino Viganò - che conosci bene e che sai qual galantuomo e scienziato maniacale sia - è stato definito una specie di nazifascista (lui che lavora con gli istituti della Resistenza...). Qualcosa del genere fu detta anche contro Giuseppe Parlato e ti risparmio i commenti vilissimi e indegni fatti sul nostro Fabio...

Ciascuno è libero di criticare le fonti altrui (l'ho fatto anche io) ma lo spirito wikipediano vuole che gli utenti collaborino fra loro affinchè si trovi il giusto equilibrio fra tutti i punti di vista che esistono su un determinato argomento e non si cerchi di censurare gli altrui contributi. E qui non stiamo parlando della "terra piatta" o dei folletti che fanno funzionare gli apparecchi elettronici, ma di un problema storiografico sul quale oramai la comunità scientifica è largamente concorde.

Di che parliamo, con gente che "gli ultimi venti anni di storiografia non possono cambiare la Storia"?

Johnlong ha detto...

Mastrangelo,
quanto confusione, accusi me di (presunti) torti altrui, io infatti non so proprio di cosa tu stia parlando. Inoltre insisti con le immagini violente e mi dai pure del bugiardo senza chiarire perché lo sarei. Che dire? Sei talmente in cattiva fede che è inutile aggiungere altro.

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Johnlong, è inutile che vieni ora con la coda fra le gambe e l'atteggiamento da cane bastonato. Questa pagina

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_problematici/Emanuele_Mastrangelo/15_nov_2010

è ancora là e nessuno l'ha alterata. E resta a disonore di gentaglia - sottolineo GENTAGLIA - come te e gli altri boja con corda e sapone già pronti che ti hanno dato il "via".

Poichè tu hai aperto una segnalazione per "uso improprio delle fonti" e alla fine della segnalazione è uscito esattamente il contrario: che TU avevi citato Oliva e Rusconi selezionando e decontestualizzando alcune frasi, attribuendo dunque a loro un pensiero opposto al mio solo per far passare me da bugiardo e mistificatore.

Visto che la sentenza era già scritta, poi, che si sia dimostrato esattamente il contrario non è importato a nessuno. Ma chiunque - ripeto CHIUNQUE - legga quella pagina non può fare a meno d'arrossire di vergogna per voialtri.

Mistificatori e bugiardi.
Mistificatori e bugiardi.
Mistificatori e bugiardi.
Tre volte mistificatori e bugiardi. E vi sfido a ricacciarmi in gola queste accuse, magari in un pubblico dibattito. Se avete fegato, discutiamone pubblicamente, vis-à-vis.

PS. Vedendo che fra i tuoi contributi c'è questo
http://it.wikipedia.org/wiki/Avvelenamento_del_pozzo
vedo che certe regole di "dialettica da processo a Danton" le conosci perfettamente. E sei anche un maestro a metterle in pratica. Peccato che non funzionano se giochi fuori casa e non hai i tuoi manganellatori coi pulsantini a coprirti dialetticamente le spalle.

Andrea Biscàro ha detto...

Signori, a questo punto sarebbe davvero il caso di prendere fiato, sospendere le reciproche bordate e accogliere l'invito di Mastrangelo a un pubblico dibattito e confronto, supportati da uno spirito certamente competitivo, anche acceso, ricordandosi sempre della Storia che alla fine significa sangue, sogni, speranze, delusioni, da una parte e dall'altra. Oppure occupare un post (diffondendone la conoscenza agli interessati) di questo blog (assolutamente neutro, visto che pubblico senza alcun problema l'uno e gli altri, pur avendo le mie idee e le mie posizioni)e partire con un confronto serrato ma sui fatti, sulla metodologia di un tema e della sua veicolazione tramite Wiki. Altrimenti il rischio è che vi "mazziate" senza profitto storico.

Anonimo ha detto...

Che figo, anche io voglio partecipare alla caccia all'IP, comunque per un IP è un po' difficile passare inosservato con le FlaggedRevs.

Johnlong ha detto...

Mastrangelo,
1) Continui a insultare, usare maiuscoli e grassetti, ripetere le cose come un mantra, mi spiace ma non questi non sono argomenti, sono sciocchezze.
2) Ripeti sempre le solite immagini stantie: “mortai in giardino”, ecc.
3) L’avvelenamento del pozzo è stato rivolto contro di me dalla tua parte della barricata quando lagnandovi per l’accaduto, mi descrivevate come “uno che scrive Eichmann con l’H davanti, tanto per intenderci”. Quindi faresti meglio a badare alla trave piuttosto che alla proverbiale pagliuzza.
4) Sugli autori, sei tu che hai cercato di far dire loro ciò che non dicevano, strumentalmente al tuo intento di creare un l’assurda categoria “vittime dell’antifascismo”. Io ho solo riportato altri passaggi. Tutti hanno letto e giudicato.
5) Tale categoria, giova ricordarlo alla faccia della scienza che invochi, avrebbe dovuto comprendere: personaggi elevati a martiri durante il ventennio e simboli della propaganda di regime: come Berta e Rino Daus (morti nel '21); politici fascisti: Bacci (condannato a morte in Jugoslavia); Casalini (assassinato nel '24); Gigante (trucidato nel '45); collaborazionisti controversi: Brasillach (condannato a morte in Francia); campi per prigionieri di guerra: Campo 'S'; Coltano; personaggi del tutto eterogenei come: Cossetto; Ferida; Valenti e addirittura Gentile; poi tanta altra roba fino agli anni ’70 e addirittura alle BR. Anzi, all’argomento per assurdo di un utente che diceva di aggiungere pure Mussolini la tua risposta fu che non c’era semplicemente perché “non si sa perché è stato ucciso”, una risposta che si commenta da sola. Insomma si trattò di un potpourri ideologico e propagandistico, oltre che una di quelle che su Wikipedia definiamo come “ricerche originali”.
6) Ad ogni modo il problema non fu certo a livello di dibattito storiografico ma di regole di Wp. La mia non fu la prima segnalazione contro di te. Ti ricordo che il tuo blocco scattò per violazione del primo, secondo e quarto pilastro.
7) Il fatto che adesso rivendichi fieramente di fare incursioni anonime su Wp dimostra che i tuoi intenti non erano affatto limpidi e che abbiamo avuto ragione a bloccarti.
8) Non vengo certo con “la coda fra le gambe”, ho solo cercato di essere pacifico, ma chi studia certe ideologie sa bene come chi si mostra debole attiri sempre su de sé la violenza. I tuoi moduli da competizione verbale à la “Amici di Maria de Filippi” non ti fanno certo apparire più forte, ma solo più truce.

E questo era il mio ultimo intervento in questa sede, e ora, per favore: dimenticami.

Anonimo ha detto...

De Felice disse che lo storico non può non essere revisionista.
Credo sia una grande verità.

Storici allineati alla "versione ufficiale", semplicemente perché non ascoltano la parte cui non sono interessati, non servono a nessuno, anche se apparentemente possono essere premiati.

Alla lunga la verità emerge e con essa la rabbia verso chi l'ha nascosta per tanto tempo.

Emanuele Mastrangelo ha detto...

Più che altro sei tu a ricordarmi che esisti, con questi interventi, io manco mi ricordavo il tuo nick...

Tutto il tuo discorso si commenta da solo, quindi eviterò di ribattere (basti osservare con quanta superficialità liquidi un discorso complessissimo come le cause reali dell'uccisione di Mussolini...).

Risponderò solo al punto 7, quello delle mie "incursioni".
Siccome mi avete bandito dall'enciclopedia, ma io credo in questo progetto, sto continuando - certo con molta meno assiduità - a lavorarvi.
Quali sono i miei interventi? Ti lascio cercarli, sono tutti di IP anonimi (e, no, non da casa mia). Però non riuscirai a distinguerli, perchè sono inserimenti di note ai cn, correzioni di refusi, aggiustamenti qui e là, arricchimenti su voci povere di contenuti. Insomma, il normale lavoro di ogni wikipediano serio e onesto.
Per questo non li distinguerai mai dagli altri. Perchè quando non potete marcare ad personam un intervento non è più siglato "EM", non siete più in grado di distinguerli. Segno questo che era l'odio personale verso il sottoscritto a farvi giudicare i miei contributi, e non altro. Quelli che faccio in anonima non mi sembra vi facciano sollevare un mezzo sopracciglio...

Tutto il mio lavoro - lo vedo benissimo sugli "osservati speciali" - è ancora là. Questi sono i "danni" che avrei fatto. Poi potete dichiararmi "violatore" di tutti i pilastri (tanto siete giudici, giuria e boia insieme, e chi vi contraddice è "problematico") ma alle vostre chiacchiere si contrappongono i miei fatti.

Parlaste di meno e portaste metà delle fonti che ho portato io, wikipedia sarebbe un'enciclopedia molto migliore.

Daniele ha detto...

Johnlong, perdonami, ma non capisco il senso dei tuoi interventi.

Nelle due volte in cui Mastrangelo è finito tra i problematici (beccandosi rispettivamente sei mesi di bando ed un ergastolo) NESSUNO è riuscito mai a dimostrare l'"uso strumentale e falsificatorio delle fonti" di cui continui a parlare.

Sarà forse perchè Mastrangelo non ha falsificato proprio un bel niente?

Perchè ti ostini a ripetere il contrario?
A questo punto mi viene da pensare che Goebbels al vostro confronto fosse uno scolaretto (non offenderti, si è stabilito che dare del nazista a qualcuno non è un'attacco personale).

Anonimo ha detto...

Hanno cacciato via l'ennesimo revisionista che cosa potevano fare di meglio?

Andrea Biscàro ha detto...

"Hanno cacciato via l'ennesimo revisionista che cosa potevano fare di meglio?"
Mah... che dire... "cacciare via"... non so cosa ci sia "di meglio", ma nell'universo variegato e composito del pensiero "cacciare via" non credo, anzi, NON E', decisamente il "meglio"... indipendentemente da come la si pensi... Non sono d'accordo e proprio per il fatto di non essere d'accordo pubblico ciò che non condivido...

remo ha detto...

Di revisionismo storico ne abbiamo già avuto abbastanza di vent'anni di PDL che hanno tentato di riscrivere libri di testo scolastici e feste repubblicane solo per rifare la verginità ai suoi alleati.
Ci manca che adesso glielo lasciamo fare fare pure su wikipedia che in Italia è rimasta l'ultima "opera" non in mano ad un amico del Berlusca. Via i neofasci!